Ho letto un bel libro – La nota segreta

La storia della contessa Paola Pietra, monaca* per forza**, è reale: Nella prima metà del ‚700 la giovane era stata obbligata dalla famiglia a entrare in convento***, nel convento di Santa Radegonda a Milano, che oggi non esiste più. Non potè**** convincere il padre a toglierla dal convento. Conobbe**** sulla breve via dal Duomo a Santa Radegonda un inglese, John Breval, e fuggì**** con lui in Inghilterra.  Andò**** a Roma al Sant’Uffizio  di sua spontanea volontà per chiedere di poter non essere più monaca e potè****  poi sposarsi con Breval, col quale ebbe**** due figli.

Di lei si sa in fondo poco, ma questa allora giovane donna così moderna, così desiderosa di libertà, ha incuriosito la scrittrice Marta Morazzoni e l’ha spinta a giocare di fantasia. E così veniamo a conoscere il convento, il coro del convento, in cui Paola canta con voce potente e affascinante, l’incontro con John Breval e la fuga***** dei due attraverso la voce di un narratore****** che ci parla anche direttamente dalle pagine del libro, rendendo ancora più interessante la lettura.

È un libro scritto con molta sensibilità e con il bell’italiano curato che Marta Morazzoni usa non solo quando scrive, ma, senza nessuna affettazione, anche quando parla. Non è  facilissimo da leggere, ma molto bello.

Qui un piccolissimo assaggio: …. „Paola Pietra non era mai uscita da Milano. E persino di Milano non si può dire che avesse visto molto: la casa natale, la strada tra lì e la chiesa di Santa Radegonda dove la portavano a messa e dove si pensò che lei potesse condurre , riparata dai mali del mondo, la sua vita.“ ….

*monaca – Klosterschwester

**per forza – hier: gezwungenermaßen

***convento – Kloster

****Formen des Passato Remoto von potere, conoscere, fuggire, andare, avere (ebbe).

*****fuga – Flucht

******narratore – Erzähler

Dieser Beitrag wurde unter Assaggi di prosa, brevi letture in italiano, Consiglio di lettura veröffentlicht. Setzen Sie ein Lesezeichen auf den Permalink.

3 Antworten auf Ho letto un bel libro – La nota segreta

  1. Rita Fürst sagt:

    Anche me ha incuriosita la vita di questa monaco. Volentieri leggerei il libro. Ma penso che sia troppo difficile per me. Persino l`assaggio corto trovo abbastanza difficile.
    Con Dario leggiamio sempre ancora „In viaggio con l`asino“. Sebbene mi interessa veramente, è molto faticoso di leggere e va lentamentissimo!

  2. Laura Gloyer sagt:

    Cara signora Fürst,

    in effetti penso che sarebbe un po‘ faticoso per Lei leggerlo da sola. Chissà, magari in occasione di una vacanza sul lago di Garda insieme a me? A lezione privata si può essere più veloci, in gruppo è difficilissimo.
    Il libro „In viaggio con l’asino“ si può leggere solo pazientissimamente (guardi il nuovo articolo per questa costruzione complicata dell’avverbio). E tanti carissimi saluti a Dario e a tutto il gruppo.

  3. Rita Fürst sagt:

    Grazie della sua offerta, spero che ci vediamo al lago di Garda l`anno prossimo!
    Dario mi ha portato con sè un chilo di farina di castagne d`Umbria! Prossima domenica proverò cuocere la torta!
    Tanti saluti!

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.